Home | Info | Registrati | Login | Collabora | Ricerca avanzata

 
  Diritto del condominio

Seleziona una delle seguenti opzioni:

  •  Domande e risposte più frequenti

  •  Leggi e regolamenti

  •  Massime e sentenze
  •   Per montare l'unitÓ esterna del condizionatore serve il consenso dei condomini ?
      In base all'art. 1102 cod. civ. 'ciascun partecipante pu˛ servirsi della cosa comune, purchŔ non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto'. In base a questo articolo sembrerebbe dunque che il singolo condomino possa servirsi della facciata condominiale per montarvi l'unitÓ esterna del proprio climatizzatore senza dover richiedere il preventivo consenso da parte dell'assemblea condominiale.

    Tuttavia questo diritto Ŕ limitato da diverse altre norme, in particolare quella diretta a salvaguardare il decoro architettonico del condominio, e quelle che vietano le immissioni di calore e di rumore, qualora superino la normale tollerabilitÓ.

    A questo proposito Ŕ per˛ necessario sottolineare che, contrariamente a quanto si ritiene comunemente, per decoro architettonico non si intende solo un aspetto gradevole ed ordinato della facciata condominiale, ma un qualcosa di molto pi¨ specifico su cui la Corte di Cassazione ha pi¨ volte avuto modo di pronunciarsi (Corte di cassazione 23 ottobre 1993 n. 10513; Corte di cassazione 8 giugno 1995 n. 6496; Corte di cassazione 7 marzo 1988 n. 2313).

    In particolare Ŕ considerato violato quando si ravvisa una alterazione delle linee struttrali del fabbricato stesso. Inoltre tale valutazione dovra' tenere conto del deprezzamento dell'intero fabbricato a seguito della modificazione e dovra' ragguagliare la modificazione stessa ai benefici che, al singolo, da essa derivano. Nel caso in questione non si tratta una modifica voluttuaria priva di reale utilitÓ, quale ad esempio il montaggio di infissi di colore differente rispetto a quello degli altri appartamenti, ma di una modifica necessaria per il benessere dell'individuo ed a volte persino indispensabile (si pensi ad anziani con problemi cardiaci ed i danni che deriverebbero dall'eccessivo caldo estivo). In ogni caso la violazione del decoro architettonico Ŕ da valutare soggettivamente, caso per caso, confrontando la situazione preesistente a quella successivamente ottenuta in seguito alla modifica.

    Altro problema Ŕ quello delle immissioni di calore e di rumore, particolarmente importante per le unitÓ esterne di grandi impianti di raffreddamento (locali pubblici, aziende, enti, ecc) ma meno importante per i condizionatori destinati a raffreddare appartamenti e piccoli locali, essendo la maggior parte dei recenti condizionatori conformi ai limiti di tollerabilitÓ previsti nella maggior parte dei casi.

    E' infine da precisare che il codice civile considera vietate le immissioni solo se "superano la normale tollerabilitÓ, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi". E' dunque chiaro che non rileva la tollerabilitÓ soggettiva, ma il livello medio di tollerabilitÓ, che varia a seconda del luogo in cui l'immissione stessa viene effettuata.

    Qualora non venga alterato il decoro architettonico, non venga superato il normale livello di tollerabiltÓ in tema di immissioni, e non venga impedito agli altri condomini di fare parimenti uso della facciata condominiale, l'unitÓ esterna potrÓ essere montata salvo ulteriori divieti specifici imposti dai regolamenti vigenti.

    (Data pubblicazione: martedý 24 giugno 2003)
     
     
     
     
       Diritto civile
       Diritto penale
       Diritto assicurativo
       Diritto del condominio
       Diritto amministrativo
       Diritto informatico
       Diritto sulla privacy
       Diritto del lavoro
       Studi legali
       Banca dati praticanti
       Concorsi e lavoro
       Chat
       Newsgroups
       Links utili
     Consulenze gratuite
     Consulta l'elenco dei
     pareri legali forniti dai
     nostri collaboratori.
     Codici on line
     Una preziosa raccolta
     di tutti i principali codici
     consultabili on line.
     Newsletter
     Inserisci la tua email:
       

     

    Portalegiuridico.com - Tutti i diritti riservati